Stillborn Webzine


VOODOO CHURCH - UNHOLY BURIAL


Il nome Voodoo Church è da oltre 20 anni associato a leggenda, a cult band, a storia del deathrock, grazie a quell'unico cimelio che ci regalarono nel lontano 1981 con quell'omonimo e leggendario 12"EP di 4 pezzi! Di quella leggenda oggi rimane la sola Tina Winter (che per quell'Ep sostituì un altro leggendario cantante, un certo Dave Grave!!), che un paio di anni fa decise di riformare il gruppo e che oggi grazie anche alla Strobelight Records pubblica il primo full-lenght dei Voodoo Church!!! ..un'anticipazione l'avevamo già avuta con quella New Death apparsa nella compilation New Dark Age vol.2 (uscita lo scorso anno sempre per la Strobelight) ma in questo fine 2004 è successo il fino a poco tempo fa impensabile! eheh! ..oggi abbiamo questo dischetto di 12 tracce più bello che mai con una Tina Winter che tira fuori dalle ragnatele un disco oscuro, gotico, esoterico, cattivo e anche ironico.. deathrock, goth, darkpunk, tenebre, morte, zombie e rituali.. un disco così oscuro e macabro tanto da rendere omaggio ai Cure più decadenti coverizzando niente di meno che The Figurhead, e devo dire che dopo un primo strano impatto con una voce femminile su questo monumentale brano, dopo un pò di ascolti ho apprezzato anche la cover, che i Voodoo Church non hanno per niente stravolto ed eseguita come nell'originale.. comunque tra i brani che mi hanno più colpito, figurano New Death, Drums & Voodoo, Who's Fault, This Life This Death.. tutti brani scritti con lo storico Reimer e quindi, credo, scritti un bel pò di tempo fa.. insomma un disco che pare uscito agli inizi degli anni '80, potente, spettacolare, oscuro, coinvolgente.. spettacolo!