Stillborn Webzine


Last Days of Jesus: Alien Road
Strobelight Records

Nuovo album per gli slovacchi Last Days of Jesus.. e ritorno alla grande per questo decennale gruppo all'insegna di un deathrock fresco e pregno di un insolito umorismo.. presentato alla critica come una sintesi tra la bizzarra teatralità dei Cinema Strange con la produzione e la potenza di Marylin Manson, ci troviamo ad ascoltare invece un album che va a toccare il classico deathrock americano con una teatralità e humour europeo e una produzione moderna e potente che rende al meglio tutti i suoni dei nostri ragazzi..
Nelle 12 tracce (11 se escludiamo l'intro) troviamo una band capace di creare un album veramente bello con brani decisamente potenti e oscuri, carichi di quell'umorismo nero e di quella bizzarria interpretativa che i 4 TLDOJ dimostrano di possedere.. indi si passa da momenti decisamente deathrock di "Everyday Is Halloween" con batteria tribale, inquiete chitarre e tastiere schizofreniche, con tanto di ritornello orrorifico, cantato malato e tanto di sax.. a momenti al limite dell'horror-punk come in "Guns'n'Drums'n'March'n'Fun (Alien Edit)" e prosegue così per tutta la durata del disco alternandosi tra litanie disturbanti a violenti tribalismi e psicopatiche marce oscure.. fino ad arrivare all'apice, secondo me, del disco che è la conclusiva "Alien Domestic Humanoid Sick", con tanto di ritmi marziali, synth all'impazzata, archi, fisarmoniche e vocoder!!! don't panic, don't panic, don't panic!!! bellissima!! grandi!!

Grande ritorno anche per i Last Days of Jesus insomma con quest'album di puro deathrock dal sapore europeo..