Zero Magazine


Ordeal by Fire - Untold Passions

[ 2004 - Strobelight Records ]

I torinesi Ordeal By Fire sono l'attuale progetto di Michele Piccolo, Fabrizio Filippi, Riccardo Perugini e Tiziano Benedetti (rispettivamente chitarra e voce, basso, chitarra e batteria) i quali hanno militato in due ormai storiche formazioni del panorama Gothic Rock italiano, i Wasteland e i Burning gates, fautori nel passato di poderose cavalcate gothic alla Fields of Nephilim.
Stavoltano si cimentano con un sound meno aggressivo e per certi versi più intimista (bisogna ad esempio aspettare la traccia 8, At the mercy of men, con i suoi growls, per qualcosa di più potente). Questo grazie all'uso della voce in primissimo piano, quasi recitativa, con il resto della strumentazione quasi di sottofondo, e ai testi che evitano assolutamente i triti cliché che asfissiano l'immaginario goth parlando invece di disperazione/disprezzo, fino a situazioni più macabre quanto oniriche, come in Hanging On, dove si immagina di essere appeso ad un gancio da macellaio.
I brani non sono molti, appena 10, ma lunghi e dotati di testi corposi come si diceva, che rompono col classico schema strofa strofa ritornello strofa ritornello a favore di una forma che si evolve e si apre in certe sferzate lungo tutta la durata dei pezzi.
Nonstante l'innovazione il disco delude nella sua totalità : singolarmente le canzoni non sono brutte, ma nessuna spicca veramente, nulla che nei ripetuti ascolti rimanga impresso. Ad esempio i primi tre pezzi si succedono quasi indistinti e bisogna aspettare il quarto, Re-creation, per sentire qualcosa di più deciso. Ma in generale manca il mordente, il cantato è piatto e sovrasta decisamente il resto, e l'equilibrio ne risente. Alla fine il tutto scivola via senza lasciare traccia, mentre un ascolto delle singole canzoni separate da certamente più soddisfazione.
Quindi credo che sia un album consigliato più che altro ai fanatici del Gothic Rock, e un ascolto prima dell'acquisto non è una cattiva idea.

Federico Gennari
17/08/04

Genere : Gothic Rock